YOGA PER LA DONNA


Esistono anche delle asana specifiche per la donna , pensate per le particolari esigenze del corpo femminile e per ripristinare l’equilibrio psicofisico , riequilibrare l’umore e tonificare il sistema ormonale in particolari momenti del mese e in alcune stagioni della vita. Qui di seguito ne esaminiamo alcune.


DURANTE IL CICLO MESTRUALE

Come regola generale ,durante il ciclo mestruale andrebbero evitate tutte le posizioni invertite o rovesciate ,le asana a testa in giù ,le torsioni e le contrazioni addominali ,perché potrebbero bloccare il flusso sanguigno generando dolore e intoppi energetici. Chi durante il ciclo soffre di crampi addominali e di mal di schiena può provare Baddha Konasana ( posizione del calzolaio ) che ricorda la postura dei ciabattini indiani. Questa asana allevia i crampi addominali e migliora il flusso mestruale , oltre a sciogliere la fatica e il malessere che spesso accompagnano il ciclo. Baddha Konasana , eseguita nelle ultime settimane di gravidanza , è un ottimo esercizio preparatorio al parto.


IN GRAVIDANZA

Tutte le donne sanno che durante la gestazione e ancora di più durante il parto è fondamentale importanza respirare in maniera corretta , espandendo il più possibile il diaframma verso il basso. Con l’ingrossamento dell’addome , però ,usare il diaframma diventa difficile anche perché la compressione degli organi interni prodotta dal feto riduce il flusso di ossigeno e la possibilità di espansone dei polmoni. Per stimolare il flusso respiratorio sono utili questi due esercizi.

In piedi , con le gambe leggermente divaricate, allungate alternativamente le braccia sopra la testa , come nell’atto di stirarsi , alzandosi contemporaneamente sulla punta dei piedi ; questo movimento , ripetuto più volte nell’arco della giornata,stimola il diaframma e lo rende più reattivo.

Per favorire una migliore circolazione energetica , sedersi a terra a gambe incrociate e portare le mani dietro la testa , intrecciando le dita sulla nuca . Da questa posizione , ruotare il busto più volte a destra e a sinistra , compiendo per ogni rotazione una respirazione completa.

 

DOPO IL PARTO

Molte neo mamme spesso sono vittime della stanchezza e dell’ansia dovute all’accudimento del loro piccolo, alla fatica dell’allattamento, alle notti insonni e alle tempeste ormonali che sono la naturale conseguenza del parto. Per alleviare i sintomi di quel malessere che oggi va sotto il nome di” depressione post partum”, basta sdraiarsi a pancia in sotto piu’volte al giorno, tenendo un piccolo cuscino sotto l’addome , in corrispondenza dell’utero; le mani sono sotto la fronte, il piede destro è accavallato al sinistro. Da questa posizione,premere piedi e gambe gli uni contro gli altri per qualche secondo e poi rilasciare; poi invertire la posizione e ripetere la contrazione, il tutto per una decina di volte.


IN MENOPAUSA

Durante il climaterio , la pratica dello Yoga aiuta conservare il corpo flessibile, a prevenire l’osteoporosi ma anche a contrastare i disturbi nervosi ( dall’ansia all’insonnia ) e fisici ( come cefalea,vampate, disturbi circolatori e ritenzione idrica ) che si a manifestano quando il ciclo mestruale si interrompe. In menopausa sono soprattutto consigliate le asana di rilassamento ( come savasana”, la posizione del perfetto riposo”e le torsioni , che migliorano l’attività drenante dei reni e della vescica e tonificano le ghiandole, in particolare i surreni , fortemente sollecitati durante la fase di climaterio. Una delle posizioni da praticare in menopausa è, per esempio , Adho Mukha Svanasana ( posizione del cane a testa in giù ) , un esercizio di allungamento completo che rivitalizza tutto il corpo . Ci si mette a terra in ginocchio , con le mani appoggiate sul pavimento e le braccia aperte alla stessa larghezza delle spalle ; poi si sollevano lentamente le gambe e, contemporaneamente le braccia , alzando i glutei verso l’alto e formando una sorta di triangolo rispetto al pavimento ; le piante dei piedi e i palmi delle mani devono restare aderenti al suolo , la testa volendo andrà appoggiata su un piccolo cuscino. Questa asana migliora la circolazione , previene l’osteoporosi e cura mal di testa , insonnia , mal di schiena e spossatezza.