BENESSERE DELLO YOGA


SETTE BUONI MOTIVI PER DEDICARSI A QUESTA PRATICA MILLENERIA CHE CURA IL CORPO LA MENTE E LO SPIRITO

PER  ESSERE  AGILI
 Nello Yoga la forza si bilancia con la flessibilita’ a vantaggio di una maggiore agilita’ complessiva. Un corpo tonico e muscoli forti proteggono dall’artrite ( anche quella degenerativa ), dai problemi motori, dai dolori articolari e prevengono traumi in eta’ avanzata. Lo Yoga aiuta inoltre a mantenere il calcio nelle ossa rendendole meno vulnerabili alle fratture e all’osteoporosi.


 PER  COMBATTERE  ANSIA  E  NEVROSI
 Le posizioni piu’ rilassanti, gli esercizi di respirazione e le meditazioni guidate danno sollievo al sistema nervoso, combattono la depressione e rallentano i pensieri ossessivi di frustrazione, pentimento, rabbia, e paura. Insegnano a rilassarsi e a rallentare il respiro. Tutto cio’ sposta l’equilibrio dal sistema nervoso simpatico a quello parasimpatico con conseguente effetto calmante e un aumento di serenita’ e autocontrollo.


 PER  RESPIRARE  A  PIENI  POLMONI
 A ogni postura e’ abbinata una ben precisa respirazione. Praticare Yoga migliora le funzioni dei polmoni, aumenta il volume massimo dell’inspirazione e l’efficacia dell’espirazione. Una buona ventilazione significa che il naso filtra meglio l’aria, riscaldandola se necessario ( l’aria fredda provoca piu’ facilmente malanni) oppure, se e’ eccessivamente secca, umidificandola e rimuovendone le impurita’.


 PER  RAFFORZARE  IL  SISTEMA  IMMUNITARIO 
 La meditazione rinforza il sistema immunitario stimolandolo quando ce n’e’ bisogno ( per esempio aumentando il livello di anticorpi in reazione a un vaccino) e abbassandolo, invece, se necessario( per esempio per mitigare una reazione aggressiva in una malattia autoimmunitaria). In piu’, il movimento fisico stimola il sistema linfatico e questo aiuta a combattere le infezioni, a eliminare le tossine e a neutralizzare eventuali agenti patogeni che ci aggrediscono.


 PER  AIUTARE  IL  CUORE
 Lo Yoga e’ un antidoto alle malattie cardiovascolari perche’ aumenta il flusso di sangue e ossigena le cellule. Gli esercizi di rilassamento aiutano la circolazione, le posizioni capovolte fanno rifluire i sangue dalle estremita’ mentre le torsioni spremono gli organi interni facendo defluire il sangue venoso per far affluire nuovo sangue ossigenato.


 PER  NUTRIRSI  MEGLIO
 La meditazione spirituale della pratica Yoga aiuta ad affrontare eventuali problemi alimentari a un livello piu’ profondo e consapevole. E fa assumere cibo con maggior coscienza. La pratica regolare aiuta a bruciare calorie. Lo Yoga poi , combatte il colesterolo”cattivo” (ldl) e aumenta quello buono(Hdl). Allevia la stitichezza e diminuisce il rischio di patologie intestinali. Nei diabetici abbassa lo zucchero nel sangue.


 PER  AUMENTARE  LA  CONCENTRAZIONE
 Lo Yoga migliora la coordinazione, i riflessi, il tempo di reazione, la memoria e la concentrazione. Praticando la meditazione si ha una maggiore abilita’ nella soluzione di problemi; si recepiscono e si ricordano meglio le informazioni e si e’meno distratti.


 ANTI STRESS
Tutte le asana dello Yoga mirano a promuovere la buona salute generale e a sciogliere gli stati di tensione. Ma se vengono praticate in ambito lavorativo , possono sortire degli effetti in più.

  •     Si smette di sentirsi sotto pressione e si trova la lucidità
  •     Si riarmonizza il battito cardiaco e si previene l’ansia da prestazione
  •     Si diventa più aperti e disponibili, migliorano i rapporti interpersonali con superiori e colleghi
  •     Migliora il livello di concentrazione
  •     Aumentano il rendimento e la produttività
  •     Grazie a un respiro più regolare e a una migliore ossigenazione dei tessuti celebrali , si diventa
  •     Più resistenti e creativi.