reiki TIBETANO


la storia

Le “Tecniche Tibetane” furono integrate nel sistema tradizionale di Mikao Usui da un americano di nome Arthur Robertson. Arthur Robertson fu studente di una Master iniziata da Hawayo Takata, Iris Ishikuro. Il metodo che Robertson creò venne chiamato Raku Kai Reiki. Che il Reiki provenisse dal Tibet è stato spesso pensato, anche perchè Usui stesso soggiornò in Tibet per diverso tempo, senza però essere stato iniziato a ciò che studiava, poiché considerato straniero. Master come William Rand e Diane Stein hanno appoggiato questa tesi. L’ultima scrive nel suo libro che il Reiki proviene dal Buddhismo Vajrajana, che è di origine Tibetana. Questa tesi viene avvalorata dalle lettere acquistate dal Generale George Blackwell. Queste lettere, e in parte appunti, erano state scritte da Usui Sensei e dal suo più stretto allievo Watanabe Sensei, che divenne in seguito anche presidente dell’Usui Reiki Rhyoho Gakkai. Il contenuto tradotto da Lama Yeshe, figlio di Blackwell, conteneva regole ricostruite del “Tantra del fulmine” (Buddhismo Vajrajana). Tuttavia, prove certe che il Reiki venne praticato in Tibet, non ce ne sono. Certo in Tibet esistono delle pratiche simili al Reiki, in special modo nell'utilizzo delle tecniche, ma che il Reiki sia originario dal Tibet è ancora da provare.

Per capire meglio come questo metodo possa essersi sviluppato andiamo a conoscere la maestra di Robertson, Iris Ishikuro. Dopo aver terminato la sua formazione, si recò in Giappone con l’intenzione di approfondire il metodo Reiki appreso in America da Hawayo Takata, dalla quale era già stata precedentemente iniziata. In Giappone acquisì informazioni e tecniche aggiuntive che in America non venivano divulgate. Quando tornò, si stabilì in Canada, dove divulgò e insegnò ciò che aveva appreso, dando a questo nuovo modo di praticare Reiki il nome ARMA. Infatti le sue iniziazioni si discostavano sensibilmente da quelle che venivano usate dall'Alleanza Reiki e della T.R.T.A.I. e si assomigliavano sensibilmente a quelle del sistema Reiki orientale.

 

Robertson si ritrovava con un background già alla base diverso da quello divulgato dall'Alleanza Reiki fino ad allora; non fece altro che integrare delle tecniche Tibetane nel sistema di Usui, chiamando il tutto RAKU KAI REIKI. Il metodo Tibetano si discosta per le differenti tecniche, i simboli e le iniziazioni. 

 

i simboli tibetani

  • Il simbolo di Luce Bianca (simbolo proveniente dalla religione JOHREI)
  • Il simbolo Raku (il fulmine che accumula fuoco, utilizzato solo durante il processo di iniziazione)
  • Il simbolo Master Tibetano
  • Il simbolo del serpente di fuoco (di origine Tibetana)
  • Il simbolo Antahkarana (di origine Tibetana)