INSEGNAMENTI DI USUI


HARA

L’addome, noto come Hara , riveste nella cultura giapponese ed orientale grande importanza per la comprensione di se’. In occidente tendiamo a pensare a noi stessi riferendoci alla nostra mente e al nostro cervello, con il corpo inteso come una semplice appendice. Il punto di vista orientale pone il centro di noi stessi nell’Hara dove, in quest’area fondamentale, le nostre energie vitali, il nostro punto di forza e le nostre facolta’ intuitive hanno sede.

E’ il centro della vita, e accumulare energia nel centro della nostra vita- anima.

L’uso dell’Hara comprende in se’ l’idea della ricerca della perfezione, o addirittura dell’illuminazione, attraverso una pratica disciplinata. Non esiste uno spirito di competizione, esiste invece una via spirituale, interiore. Sviluppare l’uso dell’Hara puo’ essere raggiunto attraverso molti differenti mezzi : Meditazione, esercizio, arti marziali e naturalmente Usui Teate.

Usare il potere dell’Hara, fornisce a colui che la pratica la guarigione, la capacita’ di muoversi oltre la mera tecnica verso una potente e compassionevole guarigione nel senso piu’ esteso della parola. Essere centrati sull’Hara, aumenta la nostra intuizione e la sensibilita’ che abbiamo nelle mani; ci permette di provare empatia con chi viene trattato, e contemporaneamente ci da’ il distacco dai suoi problemi e sintomi. Cosi’, quando vi preparate a praticare un trattamento di guarigione, per prima cosa siate consapevoli del vostro Hara e di come centrarsi su di esso vi faccia sentire.

Alcuni semplici esercizi di meditazione che vi possono aiutare a entrare in contatto con il vostro Hara sono: Hatsurei- Ho, Respirare luce, e fanno parte del sistema spirituale di Usui.

L’Hara indica l’area piu’ bassa dello stomaco, situata sotto l’ombelico. Per i giapponesi quest’area e’ il centro originale dell’uomo, il centro di gravita’ psichica dove le forze vitali profonde sono concentrate. E’attraverso l’Hara che l’uomo si mette in comunicazione con l’unita’ primordiale di tutte le cose.